Mercoledì, 2 Dicembre 2020
Messina

Strangola la compagna poi chiama i carabinieri: "Venite, l'ho uccisa"

Tragico fatto di sangue a Furci Siculo, piccolo paese in provincia di Messina

Lorena Quaranta, la vittima. Foto: MessinaToday

Ancora un femminicidio. Tragico fatto di sangue in via delle Mimose a Furci Siculo, piccolo paese in provincia di Messina. Un uomo ha strangolato la compagna e poi ha chiamato i carabinieri per denunciare quanto accaduto. L'uomo avrebbe tentato poi il suicidio, senza riuscire nel suo intento.

Omicidio oggi a Furci siculo: uccisa Lorena Quaranta

La vittima, di Favara nell'agrigentino, è Lorena Quaranta e studiava alla facoltà di Medicina dell'Università di Messina. Non si conoscono altri dettagli ma a quanto si apprende l'assassino, anch'egli studente di Medicina, avrebbe soffocato la donna al termine di una lite e poi avrebbe avvertito il 112. Sul posto sono accorsi investigatori e medico legale. L'uomo è ora piantonato in ospedale.

La procura di Messina ha aperto una inchiesta, che è coordinata dal procuratore Maurizio de Lucia. La piccola comunità di Furci Siculo è sotto choc, il sindaco Matteo Francilia dice all’Adnkronos: "Stamattina ci siamo svegliati con la notizia di questa tragedia. Siamo sconvolti, la nostra comunità è da sempre in prima linea nel contrasto alla violenza di genere, abbiamo anche istituito un centro di ascolto". Gli aggiornamenti su MessinaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strangola la compagna poi chiama i carabinieri: "Venite, l'ho uccisa"

Today è in caricamento