rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Città Pescara

Duplice omicidio a Pescara, uccisi madre e figlio: l'assassino ha confessato

L'uomo è stato trovato sporco di sangue non lontano dall'appartamento dove sono stati uccisi una madre e suo figlio di 23 anni. L'omicidio al termine di una lite

Duplice omicidio a Pescara: una donna polacca di 56 anni e suo figlio di 23 sono stati uccisi, lei a bastonate e lui a coltellate, nel loro appartamento in via Tibullo, a pochi passi da Porta Nuova.

La polizia ha fermato poco lontano dal luogo della tragedia un uomo sporco di sangue, che poi, portato in Questura, ha confessato di aver ucciso i due in seguito a una lite.

Si tratta di un 25enne di nazionalità ucraina, Maxym Chernysh, pregiudicato già noto per reati di esterosione, furto e droga. Gli agenti lo hanno trovato con una mano ferita e ancora sporco di sangue, mentre si nascondeva nei locali della caldaia di un palazzo in via Petruzzi, a poche centinaia di metri da luogo del delitto; con sé aveva un borsone blu, con dentro una mazza da baseball con tracce di sangue.

Duplice omicidio a Pescara | Foto IlPescara

Il giovane ha spiegato di aver ucciso prima il ragazzo al termine di una lite, forse legata alla droga, e poi di essersi scagliato contro la madre di lui, appena rientrata in casa, sfondandole la testa con una mazza. Il 25enne ora si trova in ospedale, piantonato dalle forze dell'ordine. (da IlPescara)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice omicidio a Pescara, uccisi madre e figlio: l'assassino ha confessato

Today è in caricamento