rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Città Napoli

Ancora sangue a Napoli: un morto e un ferito a Secondigliano

La vittima è Salvatore Barbato, 27 anni. L'omicidio segue di poche ore quello avvenuto nella notte tra Chiaiano e Scampia

NAPOLI - Non si ferma la scia di sangue a Napoli, teatro di quella che sembra ormai una vera e propria faida di camorra per il controllo del traffico di droga.

Dopo l'agguato avvenuto nella notte tra Chiaiano e Scampia - dove ha perso la vita il ventisettenne Mario Perrotta - c'è stata una nuova sparatoria oggi pomeriggio nei pressi si Largo Macello, a Secondigliano, periferia nord della città.

La vittima è Salvatore Barbato, 27 anni, del Rione dei Fiori, quartiere Secondigliano, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo ferito, Luigi Russo di 42 anni, è stato condotto in codice rosso all'ospedale San Giovanni Bosco. Due sicari avrebbero sparato da una motocicletta, per poi fuggire.

VANELLA GRASSI vs SCISSIONISTI - La faida in atto nella zona nord della città vede contrapposti due clan in lotta per le piazze dello spaccio: i Vanella-Grassi (con i cosiddetti "girati") e gli scissionisti. Un braccio di ferro violento e sanguinoso che finora ha lasciato sulle strade una decina di vittime. (da NapoliToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora sangue a Napoli: un morto e un ferito a Secondigliano

Today è in caricamento