Giovedì, 29 Luglio 2021
Città Brindisi

Ingegnere ucciso, l'omicidio è avvolto nel mistero

Domenico Palmisano, 70 anni, è stato trovato morto in casa a San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi. Il suicidio è escluso: l'articolo di BrindisiReport

L'omicidio di Domenico Palmisano a San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi, è avvolto dal mistero.

L'omicidio a San Vito dei Normanni

L'ingegnere settantenne è stato trovato morto mercoledì sera in casa in contrada Varvolla: il cadavere presentava ferite da arma da taglio sul torace. I carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, coadiuvati dai colleghi del Nucleo investigativo del Reparto operativo del comando provinciale di Brindisi, stanno cercando di sciogliere l’enigma principale: il movente.

Le indagini, come racconta oggi nel dettaglio BrindisiReport in un articolo di Gianluca Greco, sono complesse. La vittima conduceva una vita solitaria. Non era sposato, e non aveva figli. Si prendeva cura dei terreni e dei numerosi animali domestici. In paese lo vedevano di rado.

Ma qualche amicizia, però, forse ce l’aveva Palmisano, se si considera che sono stati dei suoi conoscenti a dare l’allarme, mercoledì sera, preoccupati per il fatto che da oltre 24 ore non riuscivano a mettersi in contatto con il 70enne.

Niente cellulare, niente telecamere

Il corpo senza vita di Palmisano era supino sul pavimento della cucina, vegliato da uno dei cani. La porta era chiusa a chiave dall’esterno, si esclude quindi il suicidio. Il lavoro degli investigatori, coordinati dal pm di turno del tribunale di Brindisi, Paola Palumbo, è complicato dal fatto che la vittima non aveva un telefono cellulare, né tantomeno una connessione a internet. L’area è sprovvista di telecamere.

Tutti gli aggiornamenti su BrindisiReport

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingegnere ucciso, l'omicidio è avvolto nel mistero

Today è in caricamento