Giovedì, 29 Luglio 2021
Città Torino

Uccide la moglie con un colpo di balestra poi si suicida con la stessa arma

A dare l'allarme sono stati i familiari della donna, preoccupati dalle ripetute chiamate che aveva fatto in precedenza mentre era in corso una lite tra i due. Quando i soccorsi sono arrivati non hanno potuto fare altro che constatare i due decessi

Un uomo di 54 anni ha ucciso la moglie e poi si è tolto la vita. È successo in una villetta di via Pietra Piana ad Avigliana, in provincia di Torino.

Secondo le prime ricostruzioni, Gianvittorio Manassero avrebbe prima stordito la moglie, Stefania Viziale, con un colpo di badile in testa e successivamente con una freccia scoccata in pieno volto da una balestra, ferendola mortalmente. Poi, con la stessa arma Manassero si è suicidato, colpendosi anche lui al volto.

Omicidio-suicidio ad Avigliana (Torino): le indagini

A trovare i due cadaveri sono stati i vigili del fuoco, entrati in casa dopo la segnalazione arrivata al numero unico per le emergenze da parte dei familiari della donna, preoccupati dalle ripetute chiamate che aveva fatto in precedenza mentre era in corso una lite fra i due coniugi.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e il personale sanitario del 118, che non ha potuto fare altro che constatare i decessi. Con loro anche il pm della Procura di Torino, Fabio Scevola, e il medico legale dell'Asl To3.

Stando alle prime informazioni, Manassero era in cura presso il centro di salute mentale della zona e, denunciano i vicini di casa, la coppia era nota per le frequenti liti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide la moglie con un colpo di balestra poi si suicida con la stessa arma

Today è in caricamento