Venerdì, 26 Febbraio 2021
Brescia

La tragedia di Ome: uccide la moglie a coltellate, poi si toglie la vita con i farmaci

Florinel Monea, 55 anni, ha ucciso la moglie Sorina, 50 anni, poi si è tolto la vita

Quella che si sono trovati davanti i carabinieri era una scena terribile: uno di fianco all'altra, in un bagno di sangue, cocci di vetro e bottiglia per terra, il coltello usato per uccidere prima lei e poi per cercare di togliersi la vita. Poco più in là, i farmaci con cui è riuscito a farla finita.

Omicidio suicidio a Ome (Brescia)

La tragedia di Ome (Brescia), in Piazza Aldo Moro, ha scosso l'intera comunità: Florinel Monea, 55 anni, ha ucciso la moglie Sorina, 50 anni, e poi si è tolto la vita. BresciaToday scrive che l'uomo che soffriva di depressione e sabato sera ha deciso di farla finita.

Uccide la moglie e si toglie la vita 

In quello che secondo gli inquirenti è stato un raptus di follia ha ucciso anche la moglie Sorina, molto conosciuta in paese, in Italia da tanti anni, faceva la badante in Franciacorta. E' stato il figlio della coppia ad allertare il 112 dopo non essere riuscito a contattare i genitori. 

Ha ucciso la moglie a coltellate e con una bottiglia

Monea avrebbe colpito la moglie con quattro o cinque coltellate, per poi finirla con un colpo di bottiglia (di vetro) in testa. Poi si sarebbe accoltellato da solo, ma non essendo riuscito a suicidarsi in tal modo, si è imbottito di farmaci fino a morire. 

Ex operaio in un'acciaieria di Monticelli Brusati, Florinel era da tempo disoccupato. 

Gli aggiornamenti su BresciaToday
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Ome: uccide la moglie a coltellate, poi si toglie la vita con i farmaci

Today è in caricamento