Lunedì, 21 Giugno 2021
Città Prato

Uccide il fratello a colpi di pistola: poi si spara in testa

I cadaveri di due fratelli, di 60 e 54 anni, Giacomo e Maurizio Pusceddu, sono stati trovati nella tarda serata di ieri in un'abitazione di Oste di Montemurlo in provincia di Prato

Immagine di repertorio

L'ipotesi su cui sono al lavoro gli inquirenti è omicidio-suicidio. I cadaveri di due fratelli, di 60 e 54 anni, Giacomo e Maurizio Pusceddu, sono stati trovati nella tarda serata di ieri in un'abitazione di Oste di Montemurlo in provincia di Prato. Per gli investigatori la dinamica sarebbe compatibile con quella di un omicidio-suicidio.

Omicidio-suicidio a Oste di Montemurlo in provincia di Prato

I carabinieri sono intervenuti sul posto allertati dai vicini, che avevano sentito tre colpi di pistola. In base a una prima ricostruzione degli inquirenti, uno dei fratelli, che risulta senza fissa dimora, Maurizio, il più giovane, avrebbe raggiunto l'abitazione del più anziano a Montemurlo con una pistola Beretta a caricatore pieno - l'arma è stata ritrovata sul posto - e avrebbe sparato due colpi per ucciderlo. Poi si sarebbe tolto la vita con un colpo di pistola in testa. I due cadaveri erano tra l'entrata dell'appartamento e il pianerottolo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il sostituto procuratore Lorenzo Boscagli, il medico legale Brunero Begliomini. Si indaga sul movente, al momento sconosciuto. Sono state acquisite le immagini delle telecamere di sorveglianza e sequestrati i telefoni cellulari delle vittime.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide il fratello a colpi di pistola: poi si spara in testa

Today è in caricamento