Lunedì, 17 Maggio 2021
Milano

Orrore in casa: Manuela uccisa con cinquanta coltellate nel suo letto

In via Plana a Milano Emanuel Rabacchi Alves, transessuale brasiliana di 48 anni, è stata trovata morta in casa, uccisa con almeno 50 coltellate

L'appartamento del delitto, foto Carmine Ranieri Guarino - MilanoToday

Omicidio in via Plana a MilanoEmanuel Rabacchi Alves, transessuale brasiliana di 48 anni, è stata trovata morta in casa, uccisa con almeno 50 coltellate. Sul posto sono accorsi per primi i pompieri, dopo che i vicini di casa, nel pomeriggio di lunedì, hanno lanciato l'allarme per una fuga di gas. Hanno rotto una finestra e coì sono riusciti ad entrare in casa (la porta era chiusa): nel piccolo appartamento al secondo piano della palazzina di cinque piani non lontano da corso Sempione, c'era una cruenta scena del crimine.

Manuela - questo uno degli alias utilizzati dalla vittima - è stata trovata nella sua camera da letto, seminuda e a pancia in giù, con decine di coltellate su petto e schiena. Sul posto sono accorsi i carabinieri, il medico legale e il pm di turno. L'appartamento non parrebbe essere stato messo a soqquadro e, come segnalato dai vicini, c'era effettivamente una fuga di gas: i fornelli della cucina erano stati lasciati aperti. 

In base a quanto trapelato, una delle proiezioni investigative è che l'omicidio possa essere avvenuto al culmine di una lite con un cliente alla fine di un appuntamento. Dai primi esami si riscontra che la morte per la vittima è sopraggiunta quasi certamente nel corso delle ultime ore, non più tardi della notte tra domenica e lunedì. L'arma del delitto, presumibilmente un coltello, non è stata rinvenuta. La trans, che viveva in Italia da quattro anni, era conosciuta dai suoi vicini e non aveva mai avuto alcun problema con le forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore in casa: Manuela uccisa con cinquanta coltellate nel suo letto

Today è in caricamento