rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cosenza

Lastra di cemento si stacca da una gru e colpisce in pieno un operaio

Inutili i soccorsi per Edison Malaj, 54 anni originario dell'Albania

Dopo la tragedia del cantiere dell'Esselunga che ha visto 5 operai schiacciati dal cemento, si registra un'altra tragica morte sul lavoro, questa volta in Calabria. Edison Malaj, 54 anni originario dell'Albania, è morto il 16 febbraio del 2024 a Frascineto, nel cosentino, schiacciato da una lastra di cemento caduta da una gru.

Secondo le prime ricostruzioni l'operaio era al lavoro con altri colleghi nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto quando, per cause da accertare, un lastrone trasportato da una gru si è staccato travolgendolo. Si ipotizza la rottura di un cavo o di un altro supporto in acciaio. Inutile l'intervento dei medici del 118. La morte è stata istantanea. I carabinieri stanno cercando di far luce sulla dinamica dell'incidente.

La procura di Castrovillari ha iscritto tre persone nel registro degli indagati. Si tratta del titolare della ditta per cui lavorava Malaj, indagato per omicidio colposo, e di due operai che erano sul posto, indagati per concorso di colpa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lastra di cemento si stacca da una gru e colpisce in pieno un operaio

Today è in caricamento