rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Città Venezia

Trovano il padre a letto con l'amante: i figli lo prendono a calci e pugni

Il "fattaccio" martedì sera in provincia di Venezia. Al pronto soccorso finiscono in tre: l'amante si "salva"

VENEZIA - "Papà, questo proprio non si fa". E partono calci e pugni al genitore, scoperto a letto con l'amante. E' successo in provincia di Venezia.

Martedì sera, un ragazzo di 17 anni e la sorella di 23 hanno perso completamente il controllo di fronte alla scena. Si sono scagliati contro il padre 48enne, a letto con una giovanissima donna mentre la moglie era fuori casa, e lo hanno preso a pugni.

La rabbia per averlo sorpreso nel letto coniugale mentre tradiva la loro mamma, d'altronde, era troppa. L'amante sarebbe uscita dalla colluttazione senza un graffio: diverso il caso degli altri tre protagonisti della zuffa, finiti tutti al pronto soccorso. Ad avere la peggio proprio il padre, che avrebbe riportato la frattura del setto nasale.

Per ora non sarebbe stata formalizzata alcuna denuncia. Bisognerà capire se il padre vorrà denunciare i figli o se i figli vorranno fare il contrario. Di certo si sa che i due giovani erano rientrati a casa verso le 23 e già prima di varcare la soglia della camera da letto avevano capito che stava accadendo qualcosa di strano.

La madre non c'era, ma dai rumori inequivocabili qualcuno era impegnato in un amplesso. Poi la violenza. La famiglia vivrebbe seguita comunque dai servizi sociali. (da VeneziaToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovano il padre a letto con l'amante: i figli lo prendono a calci e pugni

Today è in caricamento