Lunedì, 21 Giugno 2021
Città Torino

"L'anoressia è una sciocchezza": padre condannato per maltrattamenti nei confronti della figlia

Il caso a Torino. Una vicenda durata dieci anni e finita solo dopo la denuncia della madre della ragazza. L’uomo avrebbe rifiutato di rivolgersi a uno specialista per aiutarla, umiliandola e gridandole contro per farla mangiare e costringendola a lavorare nel bar di famiglia anche se i medici le avevano detto di riposare

Per lui l'anoressia della figlia era una cosa da niente, un problema che in realtà non era tale e le opinioni dei medici solo "sciocchezze". Alla fine il Tribunale di Torino lo ha condannato a due anni e sei mesi di reclusione per maltrattamenti nei confronti della figlia. Una vicenda andata avanti per quasi dieci anni, iniziata quando la figlia dell'uomo era poco più che una ragazzina e venuta alla luce solo nel 2019 quando la madre ha denunciato il marito e si è separata. Poco dopo, l'uomo viene arrestato perché si era presentato a casa della sua ex con una pistola.

Negava l'anoressia della figlia: condannato per maltrattamenti

Dalle indagini degli inquirenti è emerso che l'uomo avrebbe rifiutato di rivolgersi a uno specialista, negando le preoccupazioni della moglie e le sue richieste di trovare qualcuno che potesse aiutare la figlia, cercando invece di forzarla quando la vedeva non mangiare, umiliandola e gridandole contro "mangia", come se questo fosse sufficiente a spingere la ragazza a farlo e senza capire che così facendo non faceva altro che aumentare nella figlia il rifiuto del cibo. Inoltre l'uomo avrebbe costretto la ragazza a uscire per fare delle commissioni e a lavorare nel bar di famiglia, per contribuire al bilancio familiare, nonostante il parere contrario dei medici secondo cui la ragazza invece avrebbe avuto bisogno di riposo.

Un comportamento che, secondo il pm Marco Sanini che ha sostenuto l’accusa nel processo al tribunale di Torino, avrebbe aggravato la condizioni della ragazza. La giovane ha detto agli investigatori di aver smesso di mangiare perché temeva crescendo e diventando donna di perdere l'affetto del padre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'anoressia è una sciocchezza": padre condannato per maltrattamenti nei confronti della figlia

Today è in caricamento