Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Udine

Nei parchi spunta la panchina viola: un omaggio a chi "dimentica"

Nel polmone verde della città, arriva una novità, per ricordare

“La memoria non è ciò che ricordiamo ma ciò che ci ricorda”. La citazione è di Octavio Paz, poeta, scrittore, saggista e diplomatico messicano, premio Nobel per la letteratura nel 1990. C’è la sua frase incisa sulla nuova panchina viola installata di recente in un parco della città di Udine. Il motivo? E’ dedicata a chi “dimentica”, cioè i malati di Alzheimer.

Come spiega UdineToday, è un simbolo consegnato alla città dall'associazione Alzheimer Udine per testimoniare la solidarietà, l’impegno e il sostegno dell'associazione accanto alle istituzioni nel dare supporto ai malati e ai loro caregiver. Il morbo di Alzheimer è una fatale malattia del cervello che provoca un lento declino delle capacità di memoria, del pensare e di ragionamento.

Proprio in Friuli le demenze e in particolare l’Alzheimer colpiscono almeno 20mila persone, un dato probabilmente ancora sottostimato. Udine è inserita nella Dementia-Friendly Community, la rete di città attenta alle esigenze degli anziani, specie più fragili. L'obiettivo è offrire sempre più servizi ai malati, ma soprattutto alle loro famiglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei parchi spunta la panchina viola: un omaggio a chi "dimentica"

Today è in caricamento