rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Città Brescia

Panico all'oratorio, bambini assaliti dalle zecche: in 8 finiscono all'ospedale

Otto bambini e una giovane animatrice sono finiti in ospedale a Costa di Gargnano dopo essere stati assaliti da un “branco” di zecche

Attimi di panico condiviso nella tarda mattinata di giovedì (erano circa le 12.30) a Costa di Gargnano: un gruppo di otto bambini del grest è stato letteralmente preso d'assalto dalle zecche. Probabilmente “liberate” da un nido, si sono attaccate a otto ragazzi e pure ad una giovane animatrice.

Sono stati tutti accompagnati in ospedale, per precauzione vista la giovane età: sono stati medicati e sottoposti a profilassi antibiotica nella struttura di Gavardo. Si tratta di cinque maschi, dai 10 ai 13 anni, e di tre ragazze, tutte 12enni. Con loro anche l'animatrice di 23 anni.

Sul posto la centrale operativa dell'Areu ha inviato due ambulanze e l'automedica. Meglio non rischiare: la zecca non è un insetto pericoloso, ma può capitare che sia vettore di diverse malattie, sia dell'uomo che degli animali.

Scienticamente parlando la zecca è nota come Ixodida, un sottordine di acari che comprende tre “famiglie”. Sono parassiti ematofagi di molti animali, ma “attaccano” anche l'uomo. E come detto possono diventare agenti di trasmissioni di malattie anche infettive.

La notizia su BresciaToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panico all'oratorio, bambini assaliti dalle zecche: in 8 finiscono all'ospedale

Today è in caricamento