rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
San Felice del Benaco / Brescia

Cadavere ripescato nelle acque del lago di Garda: potrebbe essere la 43enne Paola Tonoli

La donna, madre di due figli, risulta scomparsa ormai dalla tarda sera del 27 ottobre scorso

Il cadavere di una donna è riemerso dalle acque del lago di Garda nella prima serata di domenica. L'allarme è stato lanciato intorno alle 20.30 sul lungolago di San Felice del Benaco, a poche decine di metri dal porto ma soprattutto poco lontano da dove era stata avvistata per l'ultima volta la 43enne Paola Tonoli, la donna (e madre di due figli: uno di questi, Samuele Freddi, morto a soli 20 anni la scorsa estate) che risulta scomparsa ormai dalla tarda sera del 27 ottobre scorso.

A ritrovare il corpo senza vita un passante, che stava appunto camminando sul lungolago. Ha immediatamente allertato il 112, che in pochi minuti ha inviato uomini e mezzi per il recupero del cadavere: il giovane, come da prassi, è stato poi sentito in caserma. Il corpo sarebbe stato avvistato e ritrovato nelle vicinanze della foce del torrente Rio Verde. 

Il corpo sarebbe in avanzato stato di decomposizione e quindi compatibile con i tempi della scomparsa di Paola Tonoli.

Gli accertamenti sono stati affidati ai carabinieri di Salò. La salma è stata trasferita all'obitorio dell'ospedale di Gavardo, a disposizione della magistratura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere ripescato nelle acque del lago di Garda: potrebbe essere la 43enne Paola Tonoli

Today è in caricamento