Domenica, 16 Maggio 2021
Milano

Dove parrucchieri ed estetisti possono lavorare dalle 7 alle 22 senza obbligo di chiusura, tutti i giorni

L'ordinanza del sindaco di Cinisello Balsamo per favorire le attività che sono rimaste chiuse nel periodo del lockdown per il covid

Foto di archivio Ansa

L'obiettivo è quello di favorire e aiutare le attività in difficoltà economica rimaste chiuse per tanti mesi nel periodo delle misure anti covid più stringenti. Per questo il sindaco di Cinisello Balsamo, comune della città metropolitana di Milano, ha firmato nelle scorse ore una nuova ordinanza per "determinare gli orari di apertura e chiusura delle attività di parrucchiere, barbiere, estetista e affini, dopo l'ordinanza dello scorso 12 aprile che derogava l'obbligo di chiusura domenicale e festiva delle attività".

Il comune in cui parrucchieri ed estetisti possono lavorare dalle 7 alle 22, tutti i giorni

Con questo provvedimento il comune lombardo vuole ampliare la fruizione di queste attività da parte della clientela dopo la chiusura prolungata e agevolare gli operatori nell'organizzazione dell'attività, rispondendo anche alle esigenze dei clienti e tutelando la loro salute con una migliore pianificazione degli accessi. La nuova ordinanza, hanno spiegato dall'amministrazione in una nota, "prevede la liberalizzazione degli orari e delle giornate di apertura per le stesse attività, che potranno scegliere quando tenere aperto o chiudere durante la settimana, domeniche e festivi compresi, nella fascia oraria compresa tre le ore 7.00 e le ore 22.00, con l'unico obbligo di chiusura nei giorni di Natale e Pasqua. Agli stessi commercianti viene lasciata anche la facoltà di effettuare l'orario continuato e la prosecuzione dell'attività a porte chiuse, senza possibilità di accesso dall'esterno, allo scopo di servire la clientela già presente nel negozio all'orario di chiusura stabilito, così come viene data la facoltà di scegliere anche la chiusura infrasettimanale".

Parrucchieri ed estetisti potranno dunque lavorare (quasi) tutto il giorno, tutti i giorni. Sarà "compito delle singole attività rispettare l'orario prescelto e renderlo noto al pubblico attraverso cartelli o altri strumenti di informazione", mentre non sono previsti obblighi di comunicazione preventiva dell'orario in comune.

Le regole per parrucchieri, barbieri ed estetisti

Dopo il decreto sulle riaperture del governo Draghi, che ha previsto la ripartenza per molte attività economiche, la riunione della Conferenza delle regioni e delle province autonome ha ribadito alcune linee guida, a partire da quelle riguardanti i servizi alla persona. Le regole per acconciatori, barbieri, parrucchieri, estetisti e tatuatori in ottica anti contagio non cambiano. Vengono di fatto confermate le norme già attuate in tutta Italia per l'apertura di queste attività, a partire dagli ingressi su prenotazione, le distanze tra le postazioni, l'utilizzo della mascherina e la presenza del gel igienizzante all'interno dei locali. In sintesi ecco le regole:

  • accesso dei clienti solo su prenotazione, con l'obbligo di mantenere l'elenco dei clienti per 14 giorni;
  • viene consentita la possibilità di rilevare la temperatura dei clienti all'ingresso;
  • si prevede un numero limitato di persone all'interno in base alla capienza, con una riorganizzazione degli spazi che consenta di avere almeno un metro di separazione tra le postazioni di lavoro e tra i clienti;
  • tra le postazioni devono esserci, se possibile, barriere fisiche;
  • nel locale devono essere presenti prodotti igienizzanti per le mani ed è consentito l'uso di riviste che possono essere consultate solamente dopo aver igienizzato le mani;
  • se tra l'operatore e il cliente ci sia una distanza inferiore a un metro è obbligatorio indossare la mascherina, compatibilmente con il servizio specifico;
  • è prevista la disinfezione delle postazioni di lavoro ed è obbligatorio mantenere aperte porte e finestre, compatibilmente con le condizioni meteo, per favorire il ricambio dell'aria;
  • per i servizi di estetica e i tatuatori è previsto l'obbligo di indossare la visiera protettiva e le mascherine almeno Ffp2 senza valvola.
     
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dove parrucchieri ed estetisti possono lavorare dalle 7 alle 22 senza obbligo di chiusura, tutti i giorni

Today è in caricamento