Domenica, 18 Aprile 2021
Salerno

Ha una pistola con matricola abrasa in casa: arrestato candidato sindaco

I fatti ad Albanella, in provincia di Salerno. Accusa di detenzione di arma da sparo clandestina per Pasquale Mirarchi

Foto di repertorio. Un momento della riunione dell'Anci dei Comuni italiani nel teatro Quirino con i sindaci che in questa occasione hanno deciso di indossare tutti la fascia Tricolore. Roma 29 gennaio 2014. ANSA/ANGELO CARCONI

La Dia - Direzione investigativa antimafia - di Salerno, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, ha arrestato l'imprenditore Pasquale Mirarchi, candidato sindaco ad Albanella, comune del Cilento in provincia di Salerno, alle prossime elezioni amministrative di domenica 26 maggio.

Arrestato Pasquale Mirarchi, candidato sindaco di Albanella

Gli uomini della Dia hanno perquisito l'abitazione e l'allevamento di proprietà dell'uomo, rinvenendo in casa una pistola con matricola abrasa. Mirarchi, a capo della lista civica "ViviAmo Albanella", è stato così arrestato con l'accusa di detenzione di arma da sparo clandestina.

Le perquisizioni della Dia di Salerno sono scattate nell'ambito dell'inchiesta che la Direzione investigativa antimafia ha aperto per presunto voto di scambio nella vicina cittadina di Agropoli. Un'inchiesta che vede indagati l'attuale sindaco Adamo Coppola e l'ex primo cittadino Franco Alfieri, oggi candidato sindaco a Capaccio-Paestum. L'ipotesi degli inquirenti è quella di scambio elettorale politico-mafioso.

Presunto scambio elettorale politico mafioso: perquisizioni della Dia, parlano Coppola e Alfieri

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha una pistola con matricola abrasa in casa: arrestato candidato sindaco

Today è in caricamento