rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Città Treviso

Pensionato ruba il gasolio: "Con 600 euro al mese non vivo"

Un pensionato di Vittorio Veneto è stato scoperto dai carabinieri mentre rubava carburante dalle auto di una casa di riposo. Diffusi ieri i dati Istat: solo un pensionato su due arriva a 1000 euro

VITTORIO VENETO (TREVISO) - Le condizioni dei pensionati italiani non sono esattamente rosee: proprio ieri l'Istat ha diffuso la sua analisi sui dati Inps del 2010 ed è emerso che quasi la metà dei pensionati percepisce un assegno mensile che non va oltre la soglia dei mille euro. Ben 2,4 milioni di pensionati, invece, non superano i 500 euro.

Non è difficile capire quanto sia complicato per gli anziani, che rappresentano spesso una risorsa per figli e nipoti, arrivare alla fine del mese. E così si può arrivare al gesto estremo - lo scorso 3 aprile un'anziana di Gela si suicidò dopo la riduzione dell'assegno mensile - o arrangiarsi con "stratagemmi" non proprio legali.

Come il 59enne di Vittorio Veneto, invalido civile al 50% e incensurato, che viveva con una misera pensione e per sbarcare il lunario rubava gasolio. I carabinieri lo hanno fermato dopo un furto di carburante. È entrato in azione la scorsa notte a Vittorio. Erano da poco passate le 4, mentre armeggiava nel parcheggio della casa di riposo "Cesana Malanotti" di via Carbonera.

In mano aveva un tubo di plastica e stava travasando il carburante da una Fiat 600 della struttura sanitaria. Due infermieri l'hanno notato e hanno subito chiamato le forze dell'ordine. Il pensionato era riuscito a scappare a bordo della sua Smart, ma i due avevano trascritto la targa. Per i Carabinieri è stato facile risalire al suo indirizzo e suonare alla sua porta. "Ho una pensione di 600 euro, non riesco ad andare avanti", si è giustificato. (da TrevisoToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensionato ruba il gasolio: "Con 600 euro al mese non vivo"

Today è in caricamento