rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Perugia

"Facciamo sesso, vi offro pizza e bibite al bar". Pensionato con tre ragazzini in auto, poi l'incubo

Un uomo di 71 anni è stato condannato con il rito abbreviato a Perugia

È stato condannato a un anno e otto mesi di reclusione, con il rito abbreviato, per aver adescato tre minorenni offrendo loro pizza e bibite. L'imputato, un pensionato di 71 anni dell'Alto Tevere, era accusato di aver adescato tre ragazzini di 13, 14 e 15 anni ai quali avrebbe offerto una pizza e delle bibite in un bar, per poi dare loro un passaggio in auto. Durante il viaggio l'uomo avrebbe parlato in maniera allusiva di sesso, chiedendo anche chi dei tre fosse "il più effeminato".

Uno dei tre ragazzi avrebbe risposto che "a loro piacevano le ragazze". Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe insistito e proposto di pagare 50 euro per una prestazione sessuale. Prestazione che non è avvenuta, perché i ragazzi sono riusciti ad allontanarsi. Sempre secondo le accuse della procura di Perugia, l'anziano avrebbe anche confidato ai tre ragazzi "di aver avuto circa mille esperienze all'estero anche con ragazzi di 12 anni".

Una volta tornati a casa, i tre minori hanno raccontato tutto, facendo così scattare l'indagine condotta dalla squadra mobile della questura di Perugia. Ieri, martedì 14 maggio, è arrivata la condanna stabilita dal giudice Natalia Giubilei. L'accusa aveva chiesto una condanna a tre anni e due mesi di reclusione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Facciamo sesso, vi offro pizza e bibite al bar". Pensionato con tre ragazzini in auto, poi l'incubo

Today è in caricamento