rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Città Reggio Emilia

Perseguita l'ex con 5mila chiamate e 400 sms in un mese: arrestata

Per un 50enne residente in provincia di Reggio Emilia la fine di una relazione si è trasformata in un vero e proprio incubo. L'ex compagna, una donna di 39 anni, è finita ai domiciliari 

Oltre cinquemila telefonate e centinaia di messaggi, il tutto in circa un mese. Una persecuzione provocata dalla fine di una relazione, non accettata da una donna di 39 anni, che nella giornata di ieri, giovedì 26 gennaio, è stata arrestata dai carabinieri in provincia di Reggio Emilia e posta ai domiciliari. La 39enne aveva preso di mira il suo ex, un uomo di 50 anni, tempestandolo di chiamate e messaggi per convincerlo a tornare insieme. La donna, a fine dicembre, era stata sottoposta al provvedimento dell’ammonimento e denunciata, il 23 gennaio scorso, dalla vittima ormai esasperata.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri la vittima, dopo una relazione sentimentale, iniziata ad aprile dello scorso anno e durata pochi mesi, aveva deciso di porre fine al rapporto. La donna ha iniziato a molestare e minacciare l’uomo tempestandolo di telefonate e messaggi, a qualsiasi ora del giorno e della notte, chiedendogli di tornare insieme e costringendolo a bloccare il suo numero di telefono, contattandolo anche con numero anonimo e recandosi sotto casa e anche sul posto di lavoro fino a minacciare di divulgare foto hard che lo riprendevano nudo.

Stalking, revenge porn e sextortion: le regole per difendersi 

Da metà agosto, come fanno sapere i carabinieri, sono state registrate nel cellulare della vittima ben 5658 chiamate e 418 sms senza tenere conto delle telefonate anonime. Ieri, dopo l’ennesimo blitz sotto casa dell’uomo, i carabinieri di Castellarano hanno fermato la donna e, alla luce della flagranza di reato, l'hanno dichiarata in arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita l'ex con 5mila chiamate e 400 sms in un mese: arrestata

Today è in caricamento