Pescara, evaso un altro killer: anche lui era in permesso premio

Pietro Esposito, 47 anni, non è rientrato da un permesso premio di 8 ore. Il suo caso segue quello di Bartolomeo Gagliano, latitante da martedì

Non bastasse il panico creato dall'evasione di Bartolomeo Gagliano, un altro killer è evaso dopo un permesso premio. Si tratta di Pietro Esposito, 47 anni, pentito di camorra accusato di due omicidi.

Esposito era in permesso premio di 8 ore ma non ha fatto rientro nel carcere di Pescara. La notizia è stata data dal sito Repubblica.it.

La storia di Pietro Esposito, se si torna indietro fino al 2004, è semplicemente assurda. L'uomo che oggi è evaso dal permesso premio ha ucciso, dopo averla torturata, Gelsomina Verde, ventidue anni di Scampia. Ebbene, Esposito allora era uscito di carcere, dove si trovava per un altro omicidio, da appena una settimana grazie ai benefici dell'indultino. 

Ora Esposito è in carcere per scontare una lunga serie di condanne. Lo scorso 14 dicembre il giudice di sorveglianza, Maria Rosaria Parruti, gli aveva concesso un permesso premio di 8 ore. L'uomo non è però rientrato in carcere e a Pescara è scattata la caccia all'uomo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU IL PESCARA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento