Martedì, 13 Aprile 2021
Palermo

Disperso peschereccio con a bordo padre, figlio e cugino: "Aspettavano fine del lockdown per lavorare"

Il mayday via radio ieri pomeriggio a largo di San Vito Lo Capo, nel trapanese. Nella zona soffia da ieri un forte vento di scirocco

Ricerche in corso per un peschereccio disperso nel tardo pomeriggio di ieri a largo di San Vito Lo Capo, nel trapanese, con tre persone a bordo: padre, figlio e un cugino. 

Il peschereccio “Nuova Iside” è partito da Terrasini e dopo qualche ora ha lanciato il mayday via radio. Nella zona da ieri soffia un forte vento di scirocco. 

Nonostante le condizioni atmosferiche, la Capitaneria di porto ha subito inviato due motovedette della Guardia costiera. Le ricerche sono riprese all’alba di questa mattina. I mezzi stanno setacciando lo specchio di mare da Ustica a San Vito Lo Capo, ma finora senza esito. Alle ricerche partecipa un elicottero HH-139A dell'82° Centro Sar (Ricerca e Soccorso) del 15° stormo dell'Aeronautica militare, decollato nella notte dall'aeroporto di Trapani.

"Aspettavano la fine del lockdown per potere ricominciare a lavorare e portare il pane a casa - ha detto all'Adnkronos Giosuè Maniaci, sindaco di Terrasini - Invece alla prima uscita il forte vento di scirocco li ha messi in difficoltà. Siamo tutti molto preoccupati. Sono marinai esperti, tutti appartenenti alla stessa famiglia. Padre, figlio e cugino forse però non aspettavano questo cambio del vento così. Sono usciti solo per la voglia di lavorare e sono stati sfortunati".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disperso peschereccio con a bordo padre, figlio e cugino: "Aspettavano fine del lockdown per lavorare"

Today è in caricamento