Giovedì, 4 Marzo 2021
Bolzano

Peter Neumair: trovato il cadavere dell'uomo scomparso insieme alla moglie Laura Perselli?

Il figlio della coppia, Benno, è in carcere accusato di omicidio e di occultamento dei cadaveri. Continua a proclamarsi innocente

Peter Neumair e Laura Perselli

I vigili del fuoco hanno recuperato un corpo dall'Adige. Potrebbe trattarsi della salma di Peter Neumair, 63 anni. Il condizionale al momento è d'obbligo. Ora sono in corso nuove indagini e verifiche per stabilire con esattezza cosa è successo. Il ritrovamento è stato fatto a Laimburg, a sud di Bolzano, a poca distanza da dove sabato scorso il fiume aveva restituito la salma di Laura Perselli, 68 anni. La notizia del ritrovamento non viene confermata dagli inquirenti, ma è certo che i vigili del fuoco stanno verificando approfonditamente una parte del fondale del fiume nei pressi di Ora. "Non posso né confermare, né smentire che si tratti di lui, siamo in attesa anche noi", ha detto all'Adnkronos l'avvocato della famiglia Neumair Carlo Bertacchi.

Ritrovato un secondo corpo nell'Adige: potrebbe essere Peter Neumair

La coppia bolzanina, due insegnanti in pensione, è scomparsa lo scorso 4 gennaio. Le ricerche del 63enne erano riprese questa mattina, in particolare tra Vadena e Ora. Negli scorsi giorni, si è saputo domenica, nell’Adige erano stati trovati gli scarponi di Peter. Sabato scorso, in un'ansa del fiume qualche centinaia di metri a nord del ponte di San Floriano, poco distante dall'abitato di Laghetti, nel comune di Egna, è stato trovato il corpo della moglie di Peter. Dalla Procura hanno spiegato che i familiari hanno riconosciuto alcuni effetti personali rinvenuti come appartenenti a Laura Perselli. Nelle prossime ore verrà effettuato l'esame del Dna per avere un riscontro scientifico dell’identità della salma. Per accertare l’esatta causa della morte verrà anche effettuata l’autopsia. Ulteriori informazioni verranno date all’esito dell’esame autoptico.

Il figlio Benno in carcere: "Sono innocente"

Il figlio Benno, trentenne, è in custodia cautelare per duplice omicidio e occultamento dei cadaveri. Gli avvocati raccontano di un Benno sconvolto. "La mia mamma...". L’avvocato Flavio Moccia dice che Benno "si è emozionato tantissimo, non è nemmeno riuscito a finire la frase e si è messo a piangere, perché in fondo ha sempre avuto la speranza che i suoi genitori fossero vivi". L’altro suo avvocato, Angelo Polo, racconta di essere andato a dirgli per primo del ritrovamento del corpo della mamma. "Avrà ripetuto mille volte: 'La mia mamma non c’è più. L’hanno trovata, non c’è più', e siamo stati per mezz’ora abbracciati, con lui che piangeva".

Oggi, con inizio alle 15, si svolgerà l'udienza del Tribunale del riesame, richiesta dalla difesa contro l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Benno Neumair, che si trova in carcere con l'accusa di omicidio e occultamento dei cadaveri dei suoi genitori. I carabinieri l'hanno arrestato il 29 gennaio. Lui continua a dirsi innocente: "Non sono stato io". Tutti i sospetti da giorni convergevano su di lui. Fin da quando era stato sentito come testimone nei primi momenti dopo la scomparsa di Laura Perselli e Peter Neumair nella ricostruzione del ragazzo c'erano alcuni elementi che non tornavano. Le ricerche dei corpi procedevano da settimane. Benno si trova in carcere, a Bolzano, in isolamento. Non vuole uscire nemmeno per l'ora d'aria. Mantiene le distanze da tutti. Il possibile movente è sempre stato un giallo in questi giorni.

ricerche coppia scomparsa-2

ricerche coppia scomparsa 1 - Copia-2

ricerche coppia scomparsa 2 - Copia-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peter Neumair: trovato il cadavere dell'uomo scomparso insieme alla moglie Laura Perselli?

Today è in caricamento