rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Napoli

Colpisce la compagna alla testa: la trovano distesa nella vasca da bagno

I carabinieri sono intervenuti nell'abitazione dopo la telefonata di uno dei figli della coppia

Durante l'ennesima discussione nata per futili motivi, un 43enne ha picchiato i figli e poi la compagna. Il colpo più forte è arrivato alla testa della donna che è svenuta. Per farla rianimare, l'uomo l'ha portata in bagno, l'ha distesa in vasca e le ha tirato acqua in faccia. È successo a Portici, in provincia di Napoli.

Dopo qualche minuto, i carabinieri della locale stazione hanno ricevuto una richiesta di aiuto da uno dei figli delle coppia, stufo delle continue vessazioni e violenze subìte. L'uomo, un 43enne di origini ucraine, è stato bloccato e denunciato per maltrattamenti. Nei suoi confronti è stato emesso anche un provvedimento di allontanamento dall'abitazione di famiglia e un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese.

Sia la donna, una 39enne, che i suoi figli, anche loro ucraini e giunti in Italia nel 2016, sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche del 118, intervenuto su richiesta dei militari. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpisce la compagna alla testa: la trovano distesa nella vasca da bagno

Today è in caricamento