Domenica, 18 Aprile 2021
Bari

Picchiata in strada, il video delle botte era finito online: arrestato il compagno, lei non lo aveva denunciato

Dopo la segnalazione sul video, la polizia era riuscita a identificare l’uomo e a ricostruire l’accaduto. La ragazza non aveva voluto denunciare il compagno ma dalle indagini sono emerse anche altre aggressioni

Il video in cui qualche sera fa picchiava la compagna la compagna in mezzo alla strada aveva fatto il giro d’Italia suscitando indignazione e preoccupazione. Ora l’uomo, un pregiudicato barese di 45 anni, è stato arrestato dalla polizia, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bari, e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia. 

Le immagini, girate da un balcone affacciato su una strada del quartiere Libertà, avevano ripreso l’uomo mentre schiaffeggiava la compagna 23enne, prendendola poi a calci, pugni e sputi. Grazie a una segnalazione, la polizia è risalita al luogo dell’aggressione ed è riuscita a rintracciare la vittima. 

Bari, aggredita in strada dal compagno non aveva voluto denunciarlo

La ragazza, che conviveva da circa sette mese con il 45enne, pur confermando agli agenti di essere stata vittima dell’aggressione, non aveva voluto formalizzare la denuncia né allontanarsi dall’abitazione, nonostante l’invito rivoltole a più riprese dagli agenti e nonostante le insistenze della stessa madre.

Parlando agli agenti, la giovane aveva provato a sminuire l’accaduto, definendolo un fatto del tutto episodico dovuto a un momento di gelosia da parte del compagno, che avrebbe generato peraltro lei stessa. 

aggressione bari-2

(Uno screenshot del video girato durante l'aggressione nel quartiere Libertà a Bari)

Dalle indagini sono emerse altre violenze

Le indagini però hanno appurato che la 23enne sarebbe stata in realtà già altre volte vittime di violenze da parte del convivente. A quel punto è stata quindi formalizzata una dettagliata informativa che ha consentito al pm della Procura di Bari di richiedere al gip l'emissione di un provvedimento cautelare restrittivo a carico dell'uomo. Ieri, il gip, su conforme richiesta del pm, ha quindi emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del 45enne.

Rintracciato presso il suo domicilio dove si trovava con la vittima, l’uomo è stato condotto negli uffici della Questura e al termine delle formalità di rito condotto in carcere a Bari. Le indagini intanto vanno avanti al fine di acquisire altri elementi probatori a supporto del quadro indiziario ipotizzato.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata in strada, il video delle botte era finito online: arrestato il compagno, lei non lo aveva denunciato

Today è in caricamento