Martedì, 13 Aprile 2021
Ravenna

La strana pietra rossa trovata in spiaggia che ha ustionato un ragazzino

Il blocco di fosforo potrebbe essere un pezzo di un vecchio ordigno bellico. Il giovane che aveva scovato il frammento sul litorale di Milano Marittima è stato ricoverato per una notte in ospedale, al Bufalini di Cesena. Il Comune: "Fondamentale non toccarli"

Disavventura, fortunatamente senza gravi conseguenze, per un giovane che passeggiava sulla spiaggia tra Lido di Savio e Milano Marittima.

Blocco di fosforo sulla spiaggia tra Lido Savio e Milano Marittima

Sul litorale è stato rinvenuto un blocco di fosforo, portato dalla mareggiata. Potrebbe essere un pezzo di un vecchio ordigno bellico. Il frammento si presentava come una grossa pietra dagli strani colori, grigio nella parte bassa e rosso in quella superiore.  Un ragazzino di 14 anni che stava passeggiando in spiaggia con la madre ha raccolto il frammento: l'adolescente, non ravvisando alcun pericolo, ha portato il curioso blocco con sé e dopo pochi minuti la 'pietra' ha preso fuoco. L'ha lanciata lontano, bruciandosi le mani. Ustionato, è stato ricoverato per una notte in ospedale al Bufalini di Cesena. Attenzione, dunque. Il Comune di Cervia raccomanda, in caso di rinvenimento in spiaggia di strani materiali non immediatamente identificabili, di non raccoglierli, in quanto se si tratta di fosforo potrebbe incendiarsi con il calore del corpo umano. Meglio avvisare Capitaneria di porto, Carabinieri, Polizia locale o Vigili del Fuoco. Possono essere di varie forme e dimensioni: sembrano pietre dalle strane colorazioni.

Pietre rosse in spiaggia: "Fondamentale non toccarle"

Non è certo la prima volta che lungo la costa adriatica, fino al porto di Ancona, vengono rinvenuti ordigni di questo tipo. Nel 2014 i lavori di dragaggio al largo del porto canale comportarono il danneggiamento e lo spiaggiamento di una bomba che disperse parecchi frammenti trascinati dalla corrente sul litorale e l’amministrazione comunale emanò ordinanze specifiche con le norme di comportamento da adottare in caso di rinvenimento.

Il consiglio è semplice: fondamentale non toccarli. Le correnti marine trasportano di tutto. I frammenti, se sommersi, non si attivano, mentre possono incendiarsi con il calore del corpo umano.

cervia pietre rosse-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La strana pietra rossa trovata in spiaggia che ha ustionato un ragazzino

Today è in caricamento