Lunedì, 1 Marzo 2021
Pisa

“Non abbiamo più soldi per mangiare”: gli agenti di polizia arrivano con la spesa

La drammatica richiesta di aiuto al 113 di una famiglia in difficoltà di Pisa

Foto di repertorio Ansa

Qualche sera fa alla sala operativa della Questura di Pisa è arrivata la richiesta d’aiuto di una famiglia in difficoltà: senza soldi in attesa dell’accredito del reddito di cittadinanza previsto per oggi, non avevano i soldi per fare la spesa e comprare da mangiare nel weekend.

L’operatore che ha raccolto la telefonata, arrivata nella serata di giovedì 26 novembre, ha inviato presso il domicilio della famiglia una delle volanti in servizi sul territorio, poi ha ordinato e fatto consegnare due pizze a casa loro, insieme a una piccola somma di denaro frutto di una colletta da parte del personale di polizia.

Spesa solidale della polizia per le famiglie in difficoltà

Il giorno dopo il personale degli uffici di Prevenzione Generale e Digos di Pisa hanno incontrato i rappresentanti dell’associazione “Sguardo di vicinato” e hanno donato una spesa solidale da destinare alle famiglie più bisognose, tra cui quella che aveva chiamato il numero di emergenza 113 perché non aveva più da mangiare. 

L’associazione, nata come gruppo di persone in contatto tramite Whatsapp per vigilare sulla sicurezza nei propri quartieri, organizza da tempo collette alimentari e azioni di solidarietà., coinvolgendo anche diversi negozianti. 

"Non ho soldi, non mangio da 5 giorni". Anziano in lacrime chiama la polizia, gli agenti arrivano con la spesa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Non abbiamo più soldi per mangiare”: gli agenti di polizia arrivano con la spesa

Today è in caricamento