Giovedì, 18 Luglio 2024
Città Monza e della Brianza

"È posseduto": porta il figlio dall'esorcista, lo trovano legato a una corda nel parco. L'allarme della madre

I carabinieri lo hanno trovato seduto a terra in stato confusionale mentre il padre lo teneva legato in vita, così che "non potesse scappare all'improvviso"

Ha interrotto le cure mediche cui il figlio 39enne affetto da problemi psichici doveva sottoporsi e, convinto che si trattasse di un caso di possessione demoniaca, lo ha fatto sottoporre a rituali da sedicenti esorcisti. L'uomo, un 68enne incensurato, è stato arrestato in flagranza per maltrattamenti nei confronti del figlio, ritrovato legato ad una corda in un parco poco distante dalla casa di famiglia, a Monza.

Trovato a terra in stato confusionale

Ad intervenire sono stati i carabinieri dopo la segnalazione dei servizi sociali. Il giovane era seduto a terra in stato confusionale mentre il padre lo teneva legato in vita con la corda, così che "non potesse scappare all'improvviso". Quando i carabinieri hanno proposto di chiamare il 118, il 68enne si è opposto, sostenendo che il figlio "non avesse alcun problema di salute ma fosse bensì posseduto da un demone", riferiscono i militari. Per questo, lo aveva portato da alcuni mistici che lo avevano sottoposto a dei rituali.

Era stata la madre a riferire ai servizi sociali che il marito aveva imposto che il figlio non fosse più seguito da alcun professionista e, dato che il 39enne ultimamente stava mettendo in atto comportamenti aggressivi, era solito immobilizzarlo per impedire che potesse far del male a sé stesso e agli altri. Dopo l'arresto in flagranza il 68enne è stato condotto nel carcere di Monza, mentre il figlio trasportato in codice verde all'ospedale di Vimercate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"È posseduto": porta il figlio dall'esorcista, lo trovano legato a una corda nel parco. L'allarme della madre
Today è in caricamento