rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Città Grosseto

Argentario, donna uccisa in casa: strangolata col cavo del pc

Gli inquirenti sono sulle tracce del marito, che avrebbe confessato l'omicidio al telefono con un amico: il ritrovamento verso le 7.30 nella sua abitazione, al secondo piano di una palazzina di Porto Santo Stefano

PORTO SANTO STEFANO (GROSSETO) - L'hanno trovata morta in casa, nella sua abitazione al secondo piano di una palazzina del comune dell'Argentario. Edwige Anna Costanzo, 68 anni, sarebbe stata strangolata con un cavo del pc. Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Orbetello che, dal momento del ritrovamento del cadavere, si sono messi sulle tracce del marito, al momento irreperibile. Il marito, Alberto Novembri, 70 anni, secondo quanto riporta l'Ansa, avrebbe confessato l'omicidio al telefono con un amico. Poi ha fatto perdere le tracce.

LA CRONACA - Secondo quanto riportano i media locali, la donna viveva con il marito con cui si era sposata un anno e mezzo fa, in seconde nozze. "Intanto - scrive ilgiunco.net - i carabinieri stanno ancora cercando di rintracciare il marito della donna che questa mattina sarebbe stato visto andare verso Orbetello".

LE INDAGINI - Sarebbero stati alcuni vicini di casa ad avvisare il 118: per la donna però non c'era più nulla da fare. I medici avrebbero rilevato i segni di violenza sul corpo e in particolare sul collo: la donna sarebbe stata strangolata. Vicino al corpo è stato poi trovato un cavo del pc.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Argentario, donna uccisa in casa: strangolata col cavo del pc

Today è in caricamento