Lunedì, 8 Marzo 2021
Asti

In quarantena perché positivo al coronavirus, i carabinieri lo scoprono mentre fa colazione al bar

L’uomo è stato denunciato. Appena pochi giorni prima il sindaco aveva diffuso un appello per richiamare tutti al senso di responsabilità

Foto di repertorio Pixabay

Avrebbe dovuto restare a casa in quarantena, perché positivo al coronavirus. Invece i carabinieri lo hanno trovato mentre faceva colazione al bar del paese. È successo a Castagnole delle Lanze, in provincia di Asti. I militari hanno accertato che l’uomo era sottoposto alla misura preventiva sanitaria della quarantena della Asl di Asti in quanto diagnosticato con sintomatologia positiva al Covid-19. Vistosi scoperto, l’uomo si è limitato ad ammettere di essere uscito di casa per andare a fare colazione al bar, come scrive TorinoToday.

Il trasgressore è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Asti per violazione dell’art. 2 del d.l. 33/2020 (violazione della quarantena). “Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla sinergica collaborazione con il primo cittadino Castagnolese che quotidianamente segnala alla locale Stazione Carabinieri le persone sottoposte ad isolamento per positività a Covid 19”, hanno fatto sapere i carabinieri della stazione di Castagnole. 

L'appello alla responsabilità del sindaco di Castgnole delle Lanze

Nei giorni scorsi, il sindaco di Castagnole delle Lanze aveva diffuso un messaggio sui social rivolto ai suoi concittadini, facendo appello al loro senso di responsabilità. 

“Si comunica che la situazione contagi a Castagnole delle Lanze nelle ultime due settimane ha avuto una evoluzione al rialzo. Pertanto, il Sindaco richiama tutti i cittadini al grande senso di responsabilità che li ha sempre contraddistinti durante questo anno di pandemia. Si raccomanda, nuovamente,  di evitare di creare assembramenti nelle piazze, davanti agli esercizi commerciali ecc, e di proteggere sempre le vie aeree con la mascherina. Inoltre si ricorda che chi è sottoposto a periodo di quarantena o isolamento fiduciario deve assolutamente rimanere a casa ed attenersi alle regole igienico sanitarie che vengono notificate dalla polizia locale”

Il positivo al coronavirus scoperto nel bar pieno di clienti a Montichiari (Brescia)

Un caso simile si era registrato qualche settimana fa a Montichiari, in provincia di Brescia. Un 61enne del posto, anche lui positivo al coronavirus e con l’obbligo di restare in isolamento a casa, era stato scoperto al bar, in mezzo a molti altri clienti. In quell’occasione il sindaco di Montichiari aveva condiviso sui social tutta la sua frustrazione nei confronti di quello che aveva definito un “gravissimo atto di irresponsabilità”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In quarantena perché positivo al coronavirus, i carabinieri lo scoprono mentre fa colazione al bar

Today è in caricamento