Venerdì, 18 Giugno 2021
Città Milano

L'uomo positivo al coronavirus che evade dalla quarantena per andare in hotel con una prostituta

I fatti a Pioltello, nel Milanese, dove un 63enne è stato denunciato per epidemia colposa

Foto di repertorio

Sarebbe dovuto rimanere in isolamento a casa perché era risultato positivo al coronavirus, ma ha violato la quarantena per andare in hotel con una prostituta. L'accaduto nei giorni scorsi a Pioltello, in provincia di Milano, dove il protagonista dell'episodio è stato denunciato dai carabinieri.

L'uomo, un 63enne italiano residente a Vignate, aveva fatto un test per il Sars-CoV-2 che aveva dato esito positivo, ma ha violato l'isolamento domiciliare e si è presentato in un hotel di Pioltello dove aveva appuntamento con una prostituta, una 48enne albanese.

Una volta fatto il check-in con i propri documenti, però, i suoi dati anagrafici sono stati automaticamente inoltrati alla questura che controllando i dati ha accertato come il vignatese risultasse in quarantena: si trovava nella lista di Ats dei positivi al virus.

A quel punto è scattato l'intervento dei militari della tenenza di Pioltello che sono subito accorsi in albergo. Per il 60enne è partita una denuncia. Ora dovrà rispondere dell'accusa di epidemia colposa.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo positivo al coronavirus che evade dalla quarantena per andare in hotel con una prostituta

Today è in caricamento