Venerdì, 7 Maggio 2021
Mesagne / Brindisi

I due "furbetti del conto" che prenotano per 11 giorni un B&B e poi se ne vanno senza pagare un euro

La coppia era diventata l'incubo dei ristoratori del Brindisino per il loro vizio di mangiare a "scrocco", ma la polizia li ha identificati

La polizia di Mesagne, nel Brindisino, ha identificato e denunciato la coppia con il vizietto di mangiare "a scrocco" nei ristoranti della zona.  Si tratta di un 46enne di Brindisi con precedenti di polizia e di una donna di 42 anni di San Vito dei Normanni. Nello specifico, spiegano le forze dell'ordine, i due si presentevano nei ristoranti consumando pranzi, anche di un certo valore economico, per poi allontanarsi senza passare dalla cassa. In una occasione avevano soggiornato presso un B&B di Mesagne prenotandolo per 11 giorni, lasciando però la struttura qualche giorno prima, anche in questa occasione senza saldare il conto.

Le indagini hanno preso il via proprio dopo la denuncia di un ristoratore di Mesagne, ma in realtà i due erano già stati visti all’opera già altre volte. Giusy Urgesi, titolare di un locale a  a Ceglie Messapica ha raccontato nei giorni scorsi su facebook di essersi imbattuta nei due furbetti del conto. "È uscito prima lui facendo finta di andare a fumare e dopo qualche minuto è uscita lei prendendo il cappotto e la borsa” ha detto la ristoratrice. “Ci siamo insospettiti, mio marito ha cercato di inseguirli ma erano ormai lontani e poi avevamo il locale pieno di gente. La cosa che più mi ha infastidito non è stato tanto per i soldi ma per il gesto ignobile in un momento del genere che ha colpito duramente il nostro settore". Un mese fa si sarebbero presentati in un ristorante di Brindisi e ancora prima a Ostuni e in altri locali della provincia.

La svolta nelle indagini è arrivata dagli accertamenti svolti dal personale della polizia scientifica che ha analizzato le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza dell’attività commerciale, confrontandole le immagini contenute nelle banche dati in uso alle forze di polizia. I due sarebbero però stati riconosciuti anche delle vittime che avevano presentato la denuncia.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due "furbetti del conto" che prenotano per 11 giorni un B&B e poi se ne vanno senza pagare un euro

Today è in caricamento