Lunedì, 25 Ottobre 2021
CRONACA / Torino

Prof con le studentesse nel club per scambisti: 'Se lo dite vi boccio'

La professoressa, una 37enne del torinese, aveva trascorso una serata hot con le due studentesse - una minorenne - e un uomo. Poi la minaccia: "Se dite cosa è successo, vi boccio"

TORINO - La professoressa, le due studentesse - di cui una minorenne - e l'amico "piacione" della prof. Tutti insieme appassionatamente per una serata hot trascorsa in un club privé del torinese. A notte inoltrata, poi, la minaccia dell'insegnante a una delle ragazzine: "Se racconti cosa è accaduto questa notte ti boccio". 

Proprio questo particolare ha fatto riemergere l'appuntamento particolare - datato 24 giugno 2010 - con la professoressa che è finita sul banco degli imputati con l'accusa di violenza privata. Ad inchiodarla, secondo gli inquirenti, proprio quella minaccia alla sua studentessa che l'aveva accompagnata nel club. 

Ieri - racconta "La Stamp" - tra l'imbarazzo dei presenti, la vicenda è stata ricostruita nell’aula a piano terra del Tribunale di Ivrea. Sabrina, la prof 36enne, capelli neri raccolti, sopracciglia curate, scarpe questa volta senza tacco, si è presentata a fianco del suo avvocato. Ha ascoltato e preso appunti mentre Michele, 46 anni, di Torino, l’uomo che quella sera aveva portato con la sua auto le tre donne al club privé, ha raccontato la sua versione dei fatti.  
  
"Si fa sesso? Beh, certo, ma mica è obbligatorio" ha risposto l'uomo ai pm. E ancora, parlando del fatto che una delle due ragazzine fosse minorenne: "Non lo sapevo. E poi io non chiedo mai l’età a una donna". Altra domanda: "Ma nessuno ha chiesto la carta d’identità alla ragazza?". Risposta secca: "Non lo so, davvero, quelle due me le aveva presentate Sabrina". 
 
Sarebbe proprio l'insegnante, secondo l’accusa, ad aver portato con sé una diciannovenne di Strambino e l’altra ragazza minorenne, entrambe sue studentesse. Per una manciata di mesi, terminata la notte hot, la storia era rimasta segreta. Poi, come spesso succede, la voce aveva iniziato a circolare. Fino ad arrivare all’orecchio della direttrice della scuola che, dopo aver sentito le dirette interessate, aveva deciso di presentarsi in procura. (da TorinoToday)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof con le studentesse nel club per scambisti: 'Se lo dite vi boccio'

Today è in caricamento