Prostituzione, la linea dura del sindaco: fino a tre mesi di carcere e multe a casa dei clienti

Fa discutere l'ordinanza voluta da Dario Nardella (Pd) per punire i clienti delle lucciole. Il primo cittadino: "Nessun diritto alla privacy per chi distrugge la dignità di una persona"

Immagine d'archivio

Stretta sulla prostituzione a Firenze dove, da venerdì scorso, chi viene beccato con una prostituta rischia una multa da 206 euro, la denuncia e l'avvio di un procedimento penale (c'è anche il rischio di stare in carcere per 3 mesi). Ma non è tutto. Si perché la multa, come tutte quelle fatte dalla polizia municipale, arriverà a casa. Le mogli scopriranno così che il marito va a prostitute grazie a una missiva del comune.

Ed è facile immaginare con quali conseguenze. Il sindaco Dario Nardella (Pd) ha dunque scelto la linea dura e non ha alcuna intenzione di fare marcia indietro. "Massimo rispetto per la privacy - ha detto a Radio 24 - ma quando c'è un reato bisogna tutelare la privacy del marito? In molte di queste occasioni siamo di fronte alla distruzione dei diritti umani, della dignità della donna. Prima di preoccuparci della privacy di una persona che va con una ragazzina di 15 anni, io mi preoccuperei di quella ragazzina". 

"Le forze dell'ordine fanno un grande lavoro - ha detto Nardella ai microfoni della radio - solo a Firenze, nell'ultimo anno, si sono contate 27 indagini e 128 persone indagate (ndr per sfruttamento della prostituzione). E' un numero incredibile, ma non basta perchè credo che si debba andare anche alla causa. Si tratta quindi non di una misura punitiva, ma di uno strumento di supporto, messo a disposizione dei sindaci dal decreto sicurezza Minniti. Non è la soluzione totale, ma contribuisce a contrastare lo sfruttamento".

Il sindaco ha invitato poi la politica, e il Parlamento che sarà eletto nella prossima legislatura, ad affrontare di petto la questione e a valutare se sia il cas riaprire le cosiddette "case chiuse". 

Ieri sera al dibattito conclusivo della Festa del PD alle Cascine Nardella ha poi parlato della necessità di estendere l'ordinanza a tutti i Comuni che fanno parte della città metropolitana fiorentina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia su FirenzeToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Francesco Testi rompe il silenzio: "Ecco perché a Garko ha fatto comodo fingersi etero"

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • Gabriel Garko finalmente libero ma non da certe montature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento