Giovedì, 25 Febbraio 2021
Genova

Perdono entrambi i genitori del giro di un anno: il quartiere si mobilita per aiutare due fratelli

Gara di solidarietà per i ragazzi, di 13 e 16 anni, rimasti orfani nel quartiere Quezzi di Genova

foto di repertorio Pixabay

Nel giro di un anno due fratelli di 13 e 16 anni hanno perso prima la mamma e poi il papà. Presto lasceranno la loro Genova per trasferirsi in Sardegna da una zia che li ha accolti, ma intanto il quartiere Quezzi, dove sono nati e cresciuti, li ha letteralmente “adottati”. I loro genitori erano conosciutissimi - la madre era maestra elementare - e nel quartiere è scattata subito la gara di solidarietà, come racconta Andrea Barsanti su GenovaToday

“Abbiamo scelto un negozio in cui i ragazzi potranno andare per fare alcuni acquisti prima di trasferirsi in Sardegna, dove staranno con la zia - spiega Massimo, il maestro di arti marziali dei ragazzi - E sono già arrivate offerte da parrucchieri e altri titolari di attività commerciali che vogliono aiutare in qualche modo, offrendo servizi gratis”. 

“Non possiamo e non vogliamo lasciare soli due ragazzi nati e cresciuti nel quartiere. La mamma era la maestra di molti bambini della zona - dice Massimo - Era conosciuta e amata da tutti. I ragazzi hanno dovuto affrontare una durissima prova, e questo è il nostro modo per stare loro vicini prima che se ne vadano”. 

La solidarietà per i due fratelli di Quezzi

È possibile contribuire all’iniziativa facendo una donazione a Box 86, un negozio in piazza della Vittoria con cui è stata stipulata appositamente una convenzione. Ma la solidarietà per i due fratelli di Quezzi ha travalicato anche i confini del quartiere. Il maestro dei due ragazzi racconta che sono arrivate donazioni economiche anche da altre regioni. “Questo scalda il cuore”, dice Massimo. “Al primo giorno di raccolta fondi era già stata portata una cifra di gran lunga superiore alle aspettative, e i ragazzi sono riusciti a comprare ciò che gli piaceva. Procederemo con un bonifico alla zia dei ragazzi, la sorella della mamma, con la quale sono in contatto ad Oristano. Cerchiamo di fare un bel regalo di natale ai ragazzi, almeno quello, visto la disgrazia che li ha colpiti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perdono entrambi i genitori del giro di un anno: il quartiere si mobilita per aiutare due fratelli

Today è in caricamento