rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Palermo

"Non mi riprendete col telefonino": giovane marocchina aggredita sul bus da quattro ragazze

Il racconto della giovane a PalermoToday: "Mi hanno detto: 'Appena scendiamo ti lasciamo a terra', 'nivura' (nera, ndr). Poi hanno colpito me e un ragazzo che prima le ha inquadrate con il cellulare e poi è intervenuto in mia difesa"

Insultata, minacciata e aggredita da quatto ragazze solo per aver chiesto loro, sul'’autobus, di non essere ripresa con il cellulare per poi finire sui social. L'episodio di violenza, come denunciato dalla stessa vittima, è avvenuto mercoledì pomeriggio su un mezzo della linea 102, durante il tragitto via Libertà-via Roma. Insieme a lei, una marocchina di 27 anni che da circa 20 vive a Palermo, è stato aggredito un altro passeggero che ha filmato le prime fasi dell'accesa discussione (video in allegato) per poi intervenire. "Anche lui è stato colpito più volte riportando la frattura di tre dita del piede mentre a me hanno tirato i capelli, mi hanno dato due pugni e un calcio. Purtroppo quando il bus si è fermato sono scappate", racconta carica di rabbia a PalermoToday.

Tutto sarebbe iniziato vicino al Giardino inglese, poco dopo le 18.30. "Sono salita sull’autobus per rientrare a casa dal mare, era il mio secondo giorno di riposo. Il mezzo era affollato - racconta ancora - e c'erano queste ragazze che inquadravano un po' tutti. Ho chiesto loro gentilmente di non riprendermi e hanno iniziato a insultarmi. Ho cercato di evitarle ma hanno continuato a offendermi in dialetto e minacciarmi. Mi hanno detto: 'Appena scendiamo ti lasciamo a terra', 'nivura'. A quel punto ho deciso di chiamare il 112 e dopo un po' sono riuscita a mettermi in contatto con i carabinieri che mi hanno detto di chiedere all'autista di fermarsi in via Cavour, così avrebbero avuto il tempo di raggiungerci".

Tra i tanti sull’autobus, perlopiù turisti, c'erano anche due ragazzi, due sconosciuti, che avrebbero cercato di riportare la calma prendendo le parti della 27enne. "Prima hanno filmato la scena per registrare i loro volti - aggiunge la giovane - e poi uno di loro mi ha difeso. Quando però le ragazze hanno capito che avevo chiamato i carabinieri, mentre ci trovavamo alla fermata delle Poste centrali di via Roma, ci hanno aggredite e sono scappate (foto allegata). Il ragazzo è stato colpito con un pugno al fianco, tanto che è andato in ospedale perché dopo 24 ore aveva ancora molto dolore, e preso a calci. Di fatto la pattuglia è arrivata quando eravamo all’altezza del supermercato Lidl di via Roma, ma quelle quattro erano già scappate".

aggressione autobus via roma palermotoday-2

La 27enne stamattina si è presentata alla caserma Carini, dietro il Teatro Massimo, per sporgere denuncia e consegnare l'unico video finora acquisito. "Si vedono bene i volti delle quattro ragazze. Ho visto che molti altri hanno ripreso l'aggressione con lo smartphone e spero che possano rendere pubbliche queste immagini. Ho notato anche che alcune di queste quattro indossavano una sorta di divisa di una squadra di calcetto. È stata una bruttissima scena per le parole utilizzate e la violenza. Io lavoro con i giovani e i minori e sono sempre molto comprensiva, ma queste persone devono pagare per quello che hanno fatto e devono imparare a stare al mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non mi riprendete col telefonino": giovane marocchina aggredita sul bus da quattro ragazze

Today è in caricamento