rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
CRONACA / Perugia

"Vieni che misuriamo la febbre": infermiere molesta paziente

La denuncia di una giovane paziente dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. La ragazza sarebbe stata molestata da un infermiere con la scusa di misurare la febbre

PERUGIA - Era appena stata ricoverata al Santa Maria della Misericordia di Perugia per una colica renale e non poteva immaginare che la sua vita sarebbe cambiata per sempre. Eppure quella giornata la ricorda come poche altre.

Entra in camera e, come di consueto, fa uscire i presenti. Lui è un infermiere dell’ospedale. Lei una semplice paziente. Le vuole misurare la febbre, ma - secondo quanto denunciato dalla vittima - le abbassa improvvisamente i pantaloni. A quel punto la ragazzina, al momento delle molestie solo ventenne, prova a ribellarsi. L’uomo - sempre secondo quanto raccontato dalla giovane - le toglie la maglietta e le tocca il seno sinistro.

Da lì, un lungo calvario per la ragazza. Fatto di attacchi di panico e paura costante. Adesso spetterà comunque ai giudici del tribunale di Perugia decidere se condannare o meno l’uomo. Nel frattempo la ragazza, assistita dall’avvocato Giuseppe De Lio, si è costituita, il dieci giugno scors, parte civile, chiedendo un risarcimento danni che ammonta a duecentomila euro. (da PerugiaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vieni che misuriamo la febbre": infermiere molesta paziente

Today è in caricamento