Venerdì, 14 Maggio 2021
Varese

Tragedia al lago: ragazza di vent'anni annega davanti agli occhi della madre

La donna dopo aver visto la figlia scomparire tra le acque del lago Maggiore ha avuto un malore. Inutili i soccorsi per la ragazza

foto di repertorio Ansa

Un ragazza di vent’anni è morta nel acque del lago Maggiore, come riporta MilanoToday. Il corpo senza vita della giovane è stato recuperato da un soccorritore marittimo (“rescue swimmer”) della guardia costiera a circa sei metri di profondità. 

La vittima, una ragazza di origini marocchine residente a Besozzo, era in compagnia della famiglia sulla spiaggia di Arolo di Leggiuno. L’allarme è stato lanciato da un bagnante che l'ha vista sbracciarsi pochi minuti dopo essersi immersa nelle acque del lago. Era in difficoltà e non riusciva a tornare a riva. Alla straziante scena ha assistito la madre 41enne che non ha potuto fare nulla per salvarle la figlia. La donna, alla scomparsa della figlia nelle acque, ha poi avuto un malore. 

Sul posto si sono anche recati i vigili del fuoco e i carabinieri di Laveno Mombello e Angera. I soccorritori del 118 - con l'intervento dell'eliambulanza da Como - hanno solo potuto certificare la morte per annegamento della giovane donna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia al lago: ragazza di vent'anni annega davanti agli occhi della madre

Today è in caricamento