Sabato, 31 Luglio 2021
Città Napoli

Napoli, ragazzina violentata a Marechiaro trova i colpevoli su Facebook

La ragazzina ha raccontato tutto alla madre, poi la denuncia ai carabinieri. I presunti aguzzini, tutti minorenni, sono stati riconosciuti su Facebook

Una ragazzina di 15 anni ha denunciato di essere stata violentata da un branco di coetanei sullo "scoglione" di Marechiaro. I fatti risalirebbero al maggio scorso, ma la vicenda è emersa solo oggi, arricchendosi di particolari scabrosi, dopo il fermo dei tre presunti colpoevoli.

Quel giorno, a Marechiaro, c'era tantissima gente. Un invito a spostarsi in un luogo in disparte per ripararsi dal caldo, una trappola. I ragazzi l'avrebbero prima palpeggiata e avrebbero provato a spogliarla. Uno di loro poi sarebbe riuscito a violentarla portandola in un angolo appartato. E' stata la stessa ragazzina a scoprire chi fossero i suoi aguzzini, indagando su Facebook. Dopo averli riconosciuti li ha mostrati alla madre, alla quale aveva raccontato tutto, spinta da un'amica con la quale si era confidata.

Nella denuncia ai carabinieri ci sono nomi e cognomi e il racconto di quanto sarebbe accaduto quel giorno. Dalle indagini pare che chi l'ha violentata sia un 16enne di Forcella, mentre sono indagati con lui anche un coetaneo di Capodichino e un 17enne. Il pm ha disposto che la giovane debba riconoscerli dal vivo. Il dna dei presunti colpevoli sarà confrontato con residui liquidi trovati sulla ragazza. 

La notizia su NapoliToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, ragazzina violentata a Marechiaro trova i colpevoli su Facebook

Today è in caricamento