rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Milano

Ragazze accerchiate e molestate la notte di Capodanno, fermati due giovani: "C'è pericolo di fuga"

Hanno 20 e 18 anni e devono rispondere di violenza sessuale di gruppo e rapina. Il provvedimento arriva dopo giorni di indagini serrate per i fatti di piazza Duomo, che avevano portato anche a diverse perquisizioni

Svolta nelle indagini sulle aggressioni e le molestie avvenute la notte di Capodanno a Milano, in piazza Duomo, nei confronti di almeno nove ragazze. Due giovani sono in stato di fermo. Hanno 20 e 18 anni e sono italiani di origine straniera. Devono rispondere di violenza sessuale di gruppo e rapina. Secondo quanto si apprende i provvedimenti sono stati eseguiti "per il concreto e consistente pericolo di fuga, uno a Milano e l'altro Torino".

Le indagini sono coordinate dalla Procura di Milano e condotta dalla Squadra mobile. Ieri, 11 gennaio, erano state eseguite diverse perquisizioni. Le vittime delle aggressioni (nove in totale, tra cui due tedesche) sono state sentite ieri fino a tarda sera in Procura o in videoconferenza e i fermi sono state emessi nella notte. Dalla Procura spiegano che a differenza degli altri ragazzi perquisiti, i due fermati avrebbero tentato di fuggire e a loro carico ci sono gravi indizi "di presunte violenze sessuali quasi complete, accompagnate da rapine". In particolare, ai due ragazzi, a vario titolo, vengono contestati due dei tre episodi al centro dell'inchiesta. 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazze accerchiate e molestate la notte di Capodanno, fermati due giovani: "C'è pericolo di fuga"

Today è in caricamento