rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
VIOLENZA SULLE DONNE / Padova

Picchiata e violentata a 15 anni dal fidanzato: "E lui gira libero"

Una ragazzina del padovano ha denunciato le aggressioni subite ma, dice chiedendo aiuto su Facebook, "ma non mi sento tutelata" e racconta l'incubo in cui vive da più di un anno

ALBIGNASEGO (PADOVA) - Il volto è ridotto a una maschera livida, con i segni orribili della violenza subita. A soli 15 anni, una ragazzina del padovano vive da mesi nella paura, da quando il suo ex fidanzato di 22 anni ha iniziato a picchiarla e minacciarla. E’ già la seconda volta che la 15enne denuncia di essere stata aggredita da lui, ma finora la ragazza si è trovata da sola a fronteggiare le violenze, come racconta Il Mattino di Padova. Sabato scorso la nuova aggressione. “Quello la terza volta me l’ammazza - urla la madre di lei - perché glielo ha promesso mentre la picchiava sabato sera. Qualcuno deve intervenire, perché temo che non si fermerà”.

Tutto è iniziato l’anno scorso, quando la ragazzina e il 22enne si sono conosciuti. Lui aveva raccontato di avere alle spalle un passato terribile e difficile, diceva di essere orfano e senza casa. Lei e sua madre lo avevano accolto e lui si era trasferito a vivere insieme a loro. Poi la storia è finita, a marzo 2014, lei lo ha lasciato e lui ha reagito picchiandola selvaggiamente e violentandola. E’ la stessa 15enne a raccontare tutto in una pagina su Facebook dalla quale ha lanciato l’allarme, per attirare il più possibile l’attenzione sul dramma che sta vivendo. Ma dopo la prima violenza, la 15enne ha paura di denunciarlo ed è costretta a far finta che tra loro che cose vadano bene, mentre lui diventa sempre più violento. A ottobre la ragazza trova il coraggio di confidarsi con un’amica e il fidanzato viene cacciato di casa.

Pochi mesi dopo, i due si incontrano per strada e lui l’aggredisce, sferrandole un pugno in volto. Stavolta lei lo denuncia. L’incubo continua. La ragazza è costretta a lasciare la scuola, lui la perseguita, continua a minacciarla. Finché lo scorso sabato sera, davanti alla porta di casa, lui si fa vivo di nuovo. “La prossima volta ti ammazzo”, le urla, dopo averla riempita di calci e pugni. “Ho denunciato alle forze dell’ordine, ho foto e cartelle cliniche dell’ospedale, ma non mi sento tutelata”, dice la 15enne su Facebook. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata e violentata a 15 anni dal fidanzato: "E lui gira libero"

Today è in caricamento