Giovedì, 4 Marzo 2021
Roma

Rapinato degli abiti griffati: ragazzino di 16 anni resta in mutande in pieno centro storico

Ad aggredirlo due giovani di 17 e 18 anni. I fatti a due passi da San Pietro, nel cuore della Capitale

Foto di repertorio

Lo hanno letteralmente lasciato in mutande e calzini. Un ragazzino di 16 anni è rimasto senza vestiti dopo essere stato rapinato nei giardini di Castel Sant'Angelo, a due passi da San Pietro, nel centro di Roma. Ad aggredirlo sono stati due giovani di 17 e 18 anni poi identificati dalla polizia.

Afferrato al collo da uno dei rapinatori, il 16enne è stato costretto ad andare in un luogo più appartatato dove, sotto minaccia, è stato derubato di giacca, maglione, t shirt e pantaloni (tutti abiti griffati) per poi essere lasciato con il solo intimo nei giardini di Prati.

Sul posto sono intervenute le volanti e gli agenti del Commissariato Borgo di Polizia. Uno dei due aggressori è stato fermato poco dopo mentre si allontanava dai giardini di Castel Sant'Angelo con indosso gli abiti appena rubati al 16enne.

Riconosciuto dalla vittima, i poliziotti hanno poi trovato e fermato anche il complice, fermato a Prati e trovato con i vestiti che si era scambiato con l'amico. I due sono stati portati nelle camere di sicurezza del commissariato Borgo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato degli abiti griffati: ragazzino di 16 anni resta in mutande in pieno centro storico

Today è in caricamento