Domenica, 9 Maggio 2021
Catania

Scatta il brutale raid punitivo, ma madre e figlio sbagliano persona: finisce male

Un 31enne a Scordia è finito all'ospedale di Militello in Val di Catania con una prognosi di 10 giorni per vari ematomi e fratture al setto nasale e alla mascella

Era apparsa subito inspiegabile quell'aggressione. Ed in effetti si è trattato proprio di uno scambio di persona. Un 31enne a Scordia (Catania) è finito all'ospedale di Militello in Val di Catania con una prognosi di 10 giorni per vari ematomi e fratture al setto nasale e alla mascella dopo essere stato aggredito in un parcheggio da una donna di 40 anni e dal figlio di 17 che l'avevano scambiato per un altra persona.

Il giovane aggredito a Scordia per uno scambio di persona

La vittima infatti indossava un giubbotto dello stesso colore di quello indossato qualche ora prima da un giovane che nello stesso parcheggio aveva litigato con alcune persone e che, per far valere le proprie ragioni, era ritornato successivamente armato di un martello. Madre e figlio sono stati denunciati per lesioni personali aggravate.

Il 17enne è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza mentre colpiva a sangue freddo il 31enne che, stramazzato al suolo ed inerme, è stato poi colpito con pugni e calci sul volto dalla madre. I carabinieri, grazie alle immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza, essenziali per le indagini, hanno ricostruito il movente di un'aggressione i cui motivi erano apparsi incomprensibili.

Il giovane ha riportato la frattura a più frammenti della parete anteriore e postero- laterale di entrambi i seni mascellari, frattura del setto nasale, frattura bilaterale del pavimento dell’orbita, frattura composta delle ossa proprie del naso, ematoma dei tessuti molli preorbitali, della regione zigomatica e mascellare bilateralmente”, con un primo ricovero ospedaliero di 10 giorni e successiva convalescenza. Le indagini dei militari si sono avvalse anche del prezioso aiuto di un sistema di videosorveglianza della zona.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta il brutale raid punitivo, ma madre e figlio sbagliano persona: finisce male

Today è in caricamento