rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Pescara

Rapina una banca ma non ci sono soldi: saluta e va via

Un rapinatore estremamente gentile ha fatto irruzione in una filiale pistola in pugno. Ma quando la cassiera gli ha detto che non c'erano soldi, ha salutato "come un cliente qualcunque" ed è uscito.

PESCARA. "Non fa niente, grazie lo stesso, buona serata''. Ha salutato così la direttrice di una banca in pieno centro il rapinatore che, pistola in pugno, ha tentato inutilmente il colpo oggi pomeriggio.

Ma le casseforti erano chiuse e a tempo e le casse degli sportelli risultavano svuotate. Il rapinatore, solitario e a volto scoperto, vista l'impossibilità del "prelievo" si è rivolto "come un cliente qualsiasi" alla responsabile della filiale e l'ha mestamente salutata.

Quindi è uscito spiegando la situazione a un complice che stava facendo da palo. Immediata la fuga dei due malviventi, probabilmente a bordo di un'auto parcheggiata nelle vicinanze.

La direttrice della banca, dopo un attimo di esitazione, ha dato l'allarme alla sala operativa del 113, raccontando poi agli agenti della Squadra Mobile della Questura di Pescara che il rapinatore l'aveva salutato, dandole anche la mano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina una banca ma non ci sono soldi: saluta e va via

Today è in caricamento