rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
ROMA

Rapina e spari, terrore a Roma: ucciso bandito, era ex brigatista

Un vigilantes ha tentato di fermare i banditi ed è partito uno scontro a fuoco. Il bilancio è pesante: un morto e un ferito grave. Fermati due rapinatori

ROMA - Scene da far west in pieno centro cittadino a Roma, in via Carlo Alberto 6, zona piazza Vittorio Emanuele all'Esquilino, dove un assalto a un furgone portavalori della Fidelitas è finito nel sangue.

LA DINAMICA - Un vigilantes infatti ha tentato di fermare i banditi, tre persone arrivate in scooter e travestite da postini, e sono partiti alcuni colpi di arma da fuoco. Il bilancio è drammatico: un morto e un ferito grave. A perdere la vita è stato il 56enne Giorgio Frau, uno dei rapinatori, mentre il vigilantes è rimasto ferito gravemente, ma non è in pericolo di vita. Al momento dell'agguato il mezzo si trovava nei pressi della Banca Popolare di Sondrio.

GUARDA LE FOTO

Data l'ora - la rapina è avvenuta poco dopo le 12 - la strada era popolata da passanti e turisti. Alcune persone, al rumore degli spari, si sono rifugiate nei negozi e dietro le auto. Tanti anche gli stranieri, diretti alla vicina basilica di Santa Maria Maggiore, visibilmente scossi.

La vittima, Giorgio Frau, è un ex brigatista rosso (oltre che ex aderente all'Unione comunisti combattenti (Ucc) ed ex Prima Linea). Altri due rapinatori erano riusciti a fuggire, ma sono poi stati fermati dai carabinieri e portati in caserma.

La guardia giurata, Domenico Antonino Di Silvo, ha riportato ferite a gambe e braccia: è ricoverato all'ospedale San Giovanni. (da RomaToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina e spari, terrore a Roma: ucciso bandito, era ex brigatista

Today è in caricamento