rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Città Roma

Viene rapinato in casa e abbandonato sull'autostrada

Un uomo è stata minacciato con un coltello, costretto a salire in auto e scaricato nel mezzo della carreggiata. Due persone fermate

È stato rapinato in casa e poi abbandonato sul grande raccordo anulare, l'autostrada che circonda Roma. Si è tramutata in un incubo la serata di un uomo che si era accordato con una transessuale per avere un rapporto sessuale nel proprio appartamento. Ma le cose hanno preso una piega inaspettata e la vittima è stata derubata dalla trans e da un suo complice (entrambi sono stati poi identificati e sottoposti a fermo).

I fatti si sono consumati nella Capitale lo scorso 29 gennaio, nella zona di Centocelle. In base a quanto ricostruito l'uomo avrebbe dovuto consumare un rapporto con una 41enne di origini brasiliane, ma in assenza di un mezzo di trasporto quest'ultima avrebbe chiamato un proprio conoscente disponibile ad accompagnarli in macchina a casa della vittima. Al termine della prestazione promessa però, la transessuale, assieme al complice che nel frattempo aveva atteso fuori casa, avrebbero minacciato con dei coltelli la vittima, rubando 200 euro, due Play Station e un telefono cellulare, oltre a un giubbotto. Non paghi, i due avrebbero obbligato l'uomo ad andare con loro, per poi abbandonarlo nel mezzo della carreggiata sul grande raccordo anulare, dove è stato soccorso dalle forze dell'ordine. 

Entrambi gli aggressori sono stati rintracciati in poche ore: la transessuale è stata trovata all'interno di uno stabile abbandonato, mentre il complice, di 22 anni, era alla guida dell'auto utilizzata in precedenza al momento del fatto. Nonostante abbia tentato di darsi alla fuga è stato subito bloccato dagli agenti. Dovranno rispondere, in concorso tra loro, del reato di rapina aggravata e sequestro di persona.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viene rapinato in casa e abbandonato sull'autostrada

Today è in caricamento