Lunedì, 26 Luglio 2021
Città Torino

Rapinatori mascherati da Donald Trump: arrestati

La banda, composta da due giovani di 26 e 30 anni residenti ad Alpignano, è stata intercettata dai carabinieri: sono sospettati di decine di assalti agli sportelli bancomat in tutto il Piemonte

Colpivano mascherati da Donald Trump. Cinque giorni fa avevano fatto saltare il bancomat dell'Unicredit di Vigone portando via 92mila euro in contanti. La banda, composta da due sinti di 26 e 30 anni residenti ad Alpignano, è stata intercettata dai carabinieri: i due rapinatori sono stati arrestati.

Secondo quanto emerso dalle indagini, erano soliti assaltare gli sportelli con il volto coperto con le maschere del presidente degli Stati Uniti. Gli uomini della sezione antirapina del nucleo investigativo li accusano anche di un colpo avvenuto a Cavallermaggiore, nel Cuneese, ma i due sono sospettati di decine di assalti in tutto il Piemonte.

La tecnica utilizzata dalla coppia è quella della cosiddetta 'marmotta': in pratica un ordigno artigianale a forma di pala si inserisce all’interno degli sportelli per farli saltare. I due forzavano la fessura di apertura dell'erogatore e la infilavano al suo interno, dopodiché la facevano saltare. Le immagini degli impianti di sorveglianza delle filiali, grazie a cui sono stati identificati, mostrano chiaramente l'uso di tale strumentazione.

I due hanno sempre utilizzato auto rubate per raggiungere le banche da assaltare. In quasi tutti i colpi hanno utilizzato una Mercedes bianca Classe A. Nel secondo colpo, i due l'hanno riverniciata di nero forse ispirandosi al film The Jackal (1997) con Bruce Willis, Richard Gere e Sidney Poitier in cui il protagonista Willis, cambia colore alla sua auto perché braccato dalla polizia, scrive TorinoToday.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori mascherati da Donald Trump: arrestati

Today è in caricamento