rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Bari

La recita di Natale parla di morte, i bambini vanno via piangendo

Lo spettacolo inserito tra gli eventi natalizi del Comune di Corato, in provincia di Bari, ha generato la reazione dei giovani spettatori, molti dei quali hanno chiesto ai genitori di andare via. Il regista Roberto Corradino si è scusato per i temi fraintesi

Natale di polemiche a Corato, in provincia di Bari, dove sta facendo discutere uno spettacolo inserito nel cartellone degli eventi di Natale del Comune. Durante la recita natalizia, in cui si parlava di morte, una parte del pubblico di giovanissimi spettatori scoppia a piangere, costringendo i genitori a portarli via. È successo il 21 dicembre scorso durante la recita 'Cattedrale vivente' diretta dal regista e attore Roberto Corradino all'interno della Cantina sociale del comune barese. 

Le parole usate dall'interprete sarebbero state troppo 'cupe' per alcuni dei bambini presenti, tanto da scatenare l'ira dei genitori degli alunni della scuola 'Fornelli' di Corato, che avevano anche partecipato allo spettacolo accompagnati dalle maestre. In giornata sono arrivate le scuse della dirigente scolastica, Rossella Lotito: "Tutto quello che era stato preventivamente concordato dall’artista con i docenti referenti, ha assunto connotazioni non facilmente comprensibili dai bambini di quella fascia d’età. Pertanto i contenuti presentati dall’Associazione Verso Sud durante lo spettacolo sono stati solo frutto dell’iniziativa personale dell’artista e comunque in totale disaccordo con i principi pedagogici e didattico-educativi previsti e perseguiti nel nostro Piano dell’Offerta Formativa e in cui la Scuola Fornelli crede fermamente" ha scritto in una nota diramata dalla scuola. Lo stesso Corradino si è scusato, ricordando come "le parole utilizzate sono state poco chiare, le aspettative deluse e disattese". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La recita di Natale parla di morte, i bambini vanno via piangendo

Today è in caricamento