rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Città Vibo Valentia

Boss della 'ndrangheta con reddito di cittadinanza: non aveva comunicato all'Inps le condanne

E' stato scoperto e denunciato dalla Guardia di Finanza di Vibo Valentia: aveva indebitamente percepito 4.500 euro con il reddito di cittadinanza, nel periodo settembre 2019-gennaio 2020

Le indagini delle Fiamme Gialle sono state lunghe e approfondite. Un boss della 'ndrangheta di Vibo Valentia si era "dimenticato" di comunicare all'Inps le varie condanne a suo carico, passate in giudicato, e così aveva indebitamente percepito 4.500 euro con il reddito di cittadinanza, nel periodo settembre 2019-gennaio 2020. E' stato però scoperto e denunciato dai militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, coordinati dalla locale Procura. Si tratta di V.B., detto "u musichiere", 68 anni, con precedenti per estorsione, sequestro di persona, ricettazione, truffa e usura, ritenuto tra i boss del clan "Lo Bianco-Barba" di Vibo Valentia, condannato dalla Corte di Appello di Catanzaro nel 2010 per associazione a delinquere di stampo mafioso, sentenza poi divenuta irrevocabile.


L'uomo è stato coinvolto, in passato, in numerose operazioni di polizia, anche recentemente, quando è stato arrestato nell`operazione "Rinascita Scott" della Dda di Catanzaro, che ha fatto emergere, dopo la morte di Carmelo Lo Bianco, detto "Sicarro", la sua costante ascesa negli anni fino ad assumere, insieme ad altri, la qualità di promotore, organizzatore, capo e contabile della `ndrina e della Società Maggiore di Vibo Valentia. Non è tutto. Agli atti dell'inchiesta è anche emerso il suo ruolo di contabile della cosca, insieme a R.F., detto "Lele u svizzeru", deceduto. Al termine del controllo sulla spesa pubblica, i finanzieri lo hanno denunciato. I magistrati hanno anche chiesto al gip un decreto di sequestro preventivo, che è stato eseguito dalla Finanza, per 4.500 euro, come profitto illecito conseguito a seguito della commissione del reato.

Prendono il reddito di cittadinanza e “arrotondano” coltivando marijuana: furbetti nei guai

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boss della 'ndrangheta con reddito di cittadinanza: non aveva comunicato all'Inps le condanne

Today è in caricamento