Venerdì, 16 Aprile 2021
Palermo

Intasca il reddito di cittadinanza, ma "si dimentica" di avere un panificio

I fatti a Carini. L'attività era "priva delle prescritte autorizzazioni amministrative e sanitarie". Avviata la segnalazione all'Inps per la sospensione della card e il recupero della somma illecitamente percepita (più di 6mila euro)

Foto da PalermoToday

Nonostante gestisse un panificio in piena attività, intascava ogni mese il reddito di cittadinanza. A scoprire tutto sono state le fiamme gialle e gli agenti della polizia municipale di Carini (Palermo). 

Il panificio, secondo quanto accertato, era "privo delle prescritte autorizzazioni amministrative e sanitarie per lo svolgimento dell’attività". A carico della responsabile sono state comminate due distinte sanzioni per un importo massimo di novemila euro ciascuna, rispettivamente per non aver presentato la Scia di inizio attività al Comune di Carini e per assenza delle autorizzazioni sanitarie. I prodotti di panificazione sequestrati sono stati devoluti in beneficenza.

Reddito di cittadinanza, ma gestisce panificio: partita la segnalazione all'Inps

Inoltre, i successivi accertamenti svolti dalla Guardia di Finanza, incrociando le informazioni contenute nelle banche dati, hanno permesso di accertare che la titolare dell’esercizio commerciale percepiva indebitamente il reddito di cittadinanza. La donna finora avrebbe incassato 6.288 a titolo di sussidio. Le fiamme gialle hanno denunciato il caso in Procura e, come da prassi, contestualmente è partita anche la segnalazione  all'Inps per la sospensione della card e il recupero della somma illecitamente percepita. 

Reddito di cittadinanza a boss e gregari della ‘ndrangheta: 101 denunce

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intasca il reddito di cittadinanza, ma "si dimentica" di avere un panificio

Today è in caricamento