Giovedì, 23 Settembre 2021
Roma

I 108 furbetti del reddito di cittadinanza che prendevano il sussidio senza averne diritto

Un danno da 450.000 euro circa all'erario

Denunciate dai carabinieri a Roma più di cento persone che avrebbero percepito il reddito di cittadinanza senza averne diritto. Nel corso di un'ampia attività di verifica, sono state denunciate in stato di libertà 108 persone. Secondo quanto si apprende, si tratta di persone che, in seguito agli accertamenti eseguiti negli uffici dell'Inps, avevano ottenuto indebitamente il beneficio, accumulando complessivamente un ingiusto profitto, e quindi un danno erariale, di circa 450mila euro.

Le indagini avrebbero accertato che per ottenere il reddito di cittadinanza nella richiesta avrebbero omesso o falsificato informazioni dovute, come quelle riguardo la permanenza in Italia. Dal portiere di uno stabile fino a chi faceva assistenza agli anziani presso famiglie di imprenditori facoltosi, passando anche per persone note alla giustizia, come un uomo finito nei guai per una storia che lo ha visto coinvolto in un'associazione a delinquere attiva nella capitale. Era molto variegata la platea dei furbetti del reddito di cittadinanza, la maggior parte scovata nelle zone della Roma "bene" dai carabinieri delle stazioni che fanno capo alla compagnia dei Parioli.

A carico dei 108 sarà sospeso il beneficio illecitamente percepito fino a oggi. Seguirà poi una richiesta di risarcimento del danno causato alle casse dello Stato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 108 furbetti del reddito di cittadinanza che prendevano il sussidio senza averne diritto

Today è in caricamento